Skip to content

CURSOSGRATUITOSBR.ORG

Scarica film e libri gratuitamente sul mio blog personale :)

SCARICARE CERTIFICATO MEDICO INAIL


    Il servizio ti consente, se sei una struttura ospedaliera oppure un medico privato o di ospedale, di inviare all'Inail il certificato medico che attesta lo stato di. Certificato medico di infortunio - Supporto al servizio online. Cronologia delle versioni di certificati di infortunio. Aggiornamento: 18 luglio .docx - 41 kb). Certificato medico Inail infortunio malattia professionale causa di servizio nuove regole per l'invio online da parte del medico o struttura. Ricerca per Codice Fiscale e Numero Certificato. Codice Fiscale. Num. Certificato. Codice di controllo: Altra immagine. Codice di controllo. A cura di Silvia Bradaschia. Dal 22 marzo i certificati medici per gli infortuni sul lavoro saranno disponibili nel portale dell'Inail e il datore di lavoro li dovrà.

    Nome: re certificato medico inail
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file:48.86 MB

    Alma mater studiorum Università di Bologna. Gli specializzandi medici hanno informazioni specifiche a loro dedicate. Maggiori informazioni sugli infortuni per iscritti a una scuola di specializzazione medica. Nel caso in cui i lavoratori abbiano necessità, possono richiedere per lo svolgimento delle pratiche l'assistenza dei Patronati che, per legge, tutelano i diritti dei lavoratori infortunati in forma del tutto gratuita. Nel certificato è indicata la diagnosi e la prognosi numero dei giorni di assenza dal lavoro.

    Se il termine dei due giorni scade in un giorno festivo, la denuncia dovrà essere trasmessa entro il giorno feriale successivo a quello festivo.

    Credo che ci sia un problema provocato dalla confusione per le terminologie usate in ambito INAIL Per infortunio si intende una malattia provocata da un evento improvviso, al massimo che avviene durante un turno di lavoro. Per malattia professionale si intende una malattia provocata da un agente, un movimento ripetuto, un rumore, una polvere, un gas, una radiazione, etc, che ha agito per un lungo periodo. Altrimenti è sempre una malattia professionale che ha un iter differente, un tipo di domanda differente, una tutela differente.

    Di recente mi reco nuovamente dallo specialista perché avverto dolori e fastidi anche alla spalla sinistra. Faccio RM della spalla SN da cui risulta: Disomogeneo incremento di segnale, per edema, del tendine del sopraspinoso, con minime irregolarità apprezzabili in corrispondenza del profilo bursale, in assenza di franchi fenomeni lacerativi; conservato il trofismo del ventre muscolare.

    Non significative falde di versamento articolare, a carico dei recessi sinoviali esplorati; si segnala tuttavia la presenza, in corrispondenza del recesso gleno-omerale posteriore, di una raccolta fluida, pseudocistica, paralabiale, polilobata, estesa per un diametro massimo di cm 2 circa.

    Esile film liquido nella borsa subacromion-deltoide. Congrui, in atto, i rapporti articolari. In caso di sua risposta, le chiedo cortesemente di spiegarmi la motivazione. Grazie e distinti saluti.

    INAIL: Prime istruzioni operative per la comunicazione di infortuni superiori a 1 giorno

    Innanzitutto, grazie per la gentilezza e tempestività nel rispondere. Volevo confermarle la riconosciuta patologia di natura professionale alla spalla destra. In attesa di risposta, le auguro una buona domenica. Salve ho fatto ricorso per malattia professionale, per carenza di documentazione, sono stati inviati tutti i documenti, premetto che già sono stato a visita ed è tutto oK. Buonasera dottore. A me succede il contrario. Inoltro domanda di malattia professionale e non vengo convocata a visita anzi dopo un anno viene rigettata per incompletezza di doc.

    Faccio ricorso passano 14 mesi ed ora il Sindacato mi comunica che il 26 l inail si riunisce per valutare il nesso sempre senza visitarmi. Sono oss assunta dal con rischio biologico movimentazione carichi;dal doc certificata di lombalgie degenerate in ernie;operata ed ora peggiorata ed ora in lista per artrodesi.

    A lei sembra corretta di nuovo questa procedura? Grazie monica.

    In realtà mi sembra piuttosto strana, a meno che quello che manca è la denuncia di malattia professionale da parte del datore di lavoro. Ma per il resto, veramente snon saprei. Buongiorno Dott. Lei inizia dalla fine. Salve Dott. Se si tratta di revisione o di prima valutazione, a mia esperienza diretta, in pratica è inutile.

    La differenza, indipendentemente dalle capacità professionali sta nel costo della prestazione, gratuita se si rivolge ad un patronato. Anche in questo caso dipende dalle percentuali, ma non solo. Ma è un argomento piuttosto complesso. Buongiono Dott. Non è previsto che il lavoratore possa rifiutare, anche perché questo non pregiudica o impedisce in alcun modo la possibilità di effettuare un risocrso in collegiale. In quei casi di solito la compagnia assicurativa fa firmare un documento che impegna il danneggiato a non fare ulteriori richieste.

    Circa le assenze dal lavoro per malattia provocata da un acuirsi dei sintomi della patologia riconosciuta, tranne che per nuovi ricoveri o condizioni particolarmente impegnative, ad esempio una osteomielite in una protesi, la malattia è di competenza INPS e quindi si deve inviare il classico certificato telematico a cura del medico di famiglia.

    Al pronto soccorso i medici diagnosticano la lesione alla spalla e fanno il certificato. Come posso agire? Dipende dal tipo di domande. Le diagnosi a distanza, ad esempio, non sono possibili. Posso fare comunque ricorso senza avere la documentazione? La ringrazio moltissimo e le auguro buona giornata. Con conseguenza appunto di blocco della pratica e indennizzo in sospeso?

    Non ci sono prove scritte in quanto la comunicazione è avvenuta telefonicamente. Grazie mille per la sua disponibilità e le risposte sempre celeri. Buonasera, A febbraio ho avuto un infortunio è al pronto soccorso mi avevano dato 20, dopodiché il mio medico curante mi ha emesso un certificato medico in via definitiva di altri 8 giorni. In realtà fare un certificato telematico INAIL non è da tutti, anche perchè parecchi medici non sono in possesso delle credenziali.

    Si sarebbe dovuto fare un invio del certificato cartaceo, per fax, a mano o per posta. I tempi per il ricorso ancora non sono scaduti ma non posso darle certezze sulla possibilità di successo, neppure in via ipotetica.

    Posso solo consigliarle di provare a rivolgersi ad un patronato differente, INCA ad esempio, che per tradizione ha maggiore propensione a tentare questi ricorsi. Salve, ho 39 anni e sono un pescatore motorista e svolgo questa professione da ben 21 anni.

    Grazie della disponibilità. Ma non so se le conviene farlo in questo momento. Buon pomeriggio Dott. In seguito agli accertamenti INAIL la domanda mi viene respinta dicendomi che non era possibile esprimere un giudizio medico legale per mancanza della documentazione necessaria. Chiesta spiegazione ancora ad entrambe gli enti ne consegue un palleggiamento di conclusioni dove si evince sempre la mancanza di questo DVR che nessuno dei due mi dice come reperire e da quale dei datori di lavoro!

    Grazie anticipatamente per la sua attenzione e buon pomeriggio. Cortese Davide. Se tutte e tre gli accertamenti sono positivi la domanda viene accolta. Successivamente il giudice incaricherà un suo consulente, un medico, per valutare se è possibile riconoscere un rapporto di causalità tra la sua attività lavorativa e la patologia vertebrale.

    In genere sono cause che durano almeno 2 anni, spesso di più. I costi possono essere molto calmierati se ci si rivolge alle strutture legali e medico-legali di un patronato. Grazie dottore per la sua tempestiva e precisa risposta.

    INAIL: Certificati di malattia professionale e Ricerca certificati - Lavoro e Diritti

    Purtroppo devo dirle che il suo non è affatto un caso isolato. Sono frequenti i mancati riconoscimenti per lo stesso motivo. Anche se lei è stato assunto come conducente, teoricamente per ragioni di organizzazione aziendale, potrebbe aver svolto altre mansioni, ad esempio organizzative. Buonasera Dottore, mi trovo anche io in una situazione simile a questa. Io sono un operatore sanitario di sala operatoria assunta nel ; gia dal ho iniziato con il mal di schiena ma solo dal ho iniziato a tenere copia di tutte le tac rmn, visite esiti ecc.

    Il dubbio è che l azienda abbia risposto negativamente alle richieste inail e pertanto ho proposto ricorso tramite i sindacati perche mi dicono che a parte essere tabellata e con allegati ben voluminosi, la visita medica è obbligatoria. Da giugno non ho ancora ricevuto risposta cioè la chiamata a visita medica ma in compenso sono stata chiamata dalla ASLT che si occupa della sicurezza sul luogo di lavoro per un colloquio minuziosissimo del mi lavoro, competenze ecc.

    Sembra che avendo anche il rischio biologico di movimentazione carichi il medico di medicina del lavoro sarebbe stato obbligato a segnalare il problema ed invece non l ha fatto. Secondo lei la modalità di rigetto era corretta? Per lei probabilmente ma non ne sono certo il problema è stato diverso. Se entro questo tempo non riescono a darlo chiudono la pratica. Naturalmente non è detto che venga accolto, ma almeno la riapertura e quindi, finalmente, una corretta valutazione, se non altro come iter, avverrà quasi sicuramente.

    La ringrazio della risposta decisamente esaudiente. Cordialità Monica. Buongiorno dottore. La medicina legale prevede, a volte, delle indicazioni piuttosto rigide. Circale condizioni climatiche, in questo momento non ci sono studi seri a supporto. Ma possibile che suo padre non abbia, dopo 41 anni, una patologia artrosica vertebrale o un problema di cuffia dei rotatori alle spalle.

    Salve dott. Nicolosi, mi chiamo Luca e da luglio soffro di un dolore al polso destro iniziatomi dopo circa quattro mesi che avevo cominciato a lavorare come portiere-centralinista. Non segni di dislocazione volare o dorsale delle filiere carpali.

    Minimo versamento intrarticolare nella trapezio metacarpale con segni di iniziale condropatia. Regolari i tendini flessori, nel tunnel carpale, senza segni compressivi del nervo mediano mentre il tendine estensore del secondo e terzo raggio mostra segni di tenosinovite. Volevo sapere se potrei avere una sindrome da sovraccarico biomeccanico polso-mano o una tendinite-tenosinovite mano-polso e se potrei aver diritto a un risarcimento inail. Grazie cordiali saluti Luca.

    Quindi in teoria potrebbe essere riconosciuta la malattia professionale, ma a distanza non posso dare alcune certezza. Buongiorno dottore, avrei una domanda tecnica da porle.

    Quello che chiedevo è se con tale riconoscimento posso comunque fruire di alcuni benefici p. Buongiorno dottore, volevo chiedere un consiglio!! Lavoro in un ristorante come cameriera, un mese fa sollevando una cassa di acqua ho sentito una fitta alla schiena nella parte sinistra.

    Nei giorni successivi avevo la gamba addormentata con bruciori fortissimi. L invio non mi ha riconosciuto l infortunio in quanto la ritiene una semplice malattia non dovuta al lavoro!! Cosa dovrei gare???? Per il ricorso è indispensabile che venga allegato un certificato che quantifichi il danno e spieghi perchè il provvedimento è errato ed è altrettanto indipensabile che il medico redattore del certificato partecipi poi alla seduta di ricorso.

    Consiglio di rivolgersi ad un patronato ben organizzato che potrà mettere a disposizione gratuitamente il proprio consulente medico legale. Salve dottore. Avrei bisogno di un chiarimento. Da 10 anni lavoro come operaia del settore lavanderia industriale, con il conseguente aumento del lavoro h al giorno nel periodo estivo. Da 1 anno cominciano i dolori forti, dopo accertamenti medici documentati, scoperto di avere protrusione c3-c7, con 1 ernia estrusa, iu protrusione L Non conosco le sue mansioni e quindi non posso dare un parere, ma comunque a distanza sarebbe anche difficoltoso.

    Molto gentile nel rispondere. Sono operaria, la mia mansione e stirare nel mangano , essendo di tipo industriale, sarebbe roba da albergo e ristorante tipo lenzuola e tovaglie , per piu di 10 h al giorno, con movimento di tipo ripetitivo e costante per il totale delle ore lavorative, nel ultimo anno con lunghi periodi di malattia per problemi al collo e spalle, con visita al fisiatra, neurochirurgo e rispettivi trattamenti fisioterapici …dottore di base mi dice che potrei chiedere malattia professionale…ma leggendo un po qua e la..

    Ho seri dubbi che una istanza di malattia professionale per le ernie cervicali possa essere accolta. La domanda che adesso le pongo ad aprile del facendo una ecografia al piede dx per forti dolori al plantare mi è stata diagnosticata la spina calcaneare una fascite plantare una tendinite cronica.

    A settembre si è presentata una gonoartrite al ginocchio dx con addensamento artrosico che mi sta causando dolori lancinanti durante la notte e il giorno alternandosi con il tallone per via della fascite plantare e dalla spina calcaneare.

    Io ho smesso di lavorare già nel per inidonietà alla mansione come autista addetto alla consegna e movimentazione di casse di vetro di oltre 2.

    Una sua risposta come ha sempre fatto nella sua professionalità dimostrata sarà bene accettata la ringrazio anticipatamente.

    Grazie; Comunque grato della sua tempestività è accuratezza nella risposta. Le auguro buon lavoro è. Ho possibilità di fare domanda per malattia professionale? Dovrebbe trattarsi di una malattia da vibrazioni a bassa frequenza trasmesse al rachide attraverso il sedile del mezzo. Nella mia provincia, ad esempio, non è possibile. Salve, lavoro in una cartotecnica trasformatrice di carta, qualche tempo fa mi è stata diagnosticata una rizartrosi bilaterale, nella mia attività lavorativa, prima che la linea fosse stata automatizzata, effettuavo per circa 8 anni lo scarico manuale delle risme dei tovaglioli per inserirle nella macchina che li avrebbe poi impacchettati, la frequenza orari del movimento variava in relazione al prodotto da un min di ad un massimo di movimenti per mano, la presa avveniva con il pollice in opposizione e la risma tovaglioli variava tra i 10 e i 14 cm..

    Volevo gentilmente sapere se questa, poteva essere considerata malattia professionale o meno. Grazie in anticipo Michele. Con qualche difficoltà … potrebbe. Salve dottore, mi chiamo giorgio, da anni lavoro nell edilizia come carpentiere-muratore. Nell ultimo periodo sulle mie mani sono comparse delle bolle seguite da bruciore escoriazioni e ragadi. Il medico del lavoro mi ha sconsigliato di avviare le domande per la malattia professionale, dice che mi sentirei rispondere di utilizzare i guanti e continuate a lavorare.

    Come mi fonsiglia di procedere??? Il caso viene accolto se viene dimostrato il nesso di causalità tra i prodotti e le polveri presenti nel ciclo lavorativo e le lesioni alle mani. Le possibilità sono buone.

    Cosa dovrei fare? Già ho avuto 3 udienze …. Ma per questo tipo di rivalse, piuttosto complesse, una valutazione a distanza è veramente impossibile. Buongiorno dott. Alzo ,sollevo e porto in giro tutto il giorno pacchi di tessuto e di cappotti!! Stendere di capi appesi! Fatto sta che sono a casa da un mese per una periartrite acuta e una borsite!!

    Mappa del sito

    I medici dicono sia dipeso dal lavoro e ci credo!!! Cosa posso fare? È una malattia professionale? Come devo agire e comportarmi?? Attendo risposta. Ad ottobre aprendo un antitaccheggio mi sono fatta male ad un dito. Mi è stata riconosciuta una settimana di infortunio. Ho fatto la visita col medico inail ma nonostante la mia patologia e il mio comunicare che avevo ancora dolore, ha chiuso l infortunio.

    Mi sono rivolta al patronato ed abbiamo fatto richiesta di riapertura infortunio, nel mentre il mio medico mi ha fatto dei certificati medici per coprire i giorni. Il giorno della visita collegare con il medico Del patronato, ho ritrovato lo stesso medico che ovviamente ha bocciato la richiesta rifiutando il riconoscimento Dell infortunio.

    Quello che vorrei chiederle è cosa posso fare ora? Possibile che un invalido non sia per niente tutelato e che l inail non riconosca nulla nonostante abbia presentato una risonanza magnetica che attenti il danno subito? Grazie anticipatamente e buon lavoro. Non è un caso semplice, soprattutto considerando che le ha una patologia particolare. Ho lavorato per una ditta edile dall al 1 Novembre , lavoravo con matteli e perforatori pneumatici per tagliare la pietra.

    Nel mi hanno licenziato per che ero tropo malato Al suo consiglio ho fatto le domande per la MP. In Quella momento mie stata rifiutata la MP per Tendinopatia spalla destra. Nell il mio ex dottore di famiglia mi ha sbagliato un sacco di certificati ha fato certificai MP dove non mi ha referitto tutte le malattie Anche quelli dell INAIL mi jano detto che ci voleva per ogni malattia un certificato medico e lui si e rifiutato a farmile Si come da poco ho cambiato il dottore e ho de le malattie certificate la stessa tendinopatie della spalla SX e le discopatie lombare e cervicale s.

    Ci ringrazio anticipamente per tutta la sua gentilezza. Ci sono dei tempi oltre il quale la domanda è tardiva. Per la spalla, visto che si tratta di vibrazioni da uso di martelli pneumatici e perforatori, il termine è 4 anni, quindi è ancora in tempo.

    Grazie per la sua risposta. Io adesso sono arrivato a 13 per cento e mi hanno saldato … cancellato dal moderatore … dano biologico. Grazie di nuovo. Quelli che vuolevo chiederlo dottore, e che adesso se io sono arrivato a 13 per cento riconosciuti.

    Vi ringrazio nuovamente. Buona sera dottore mi chiamo Andrea e ho un piccolo quesito:ho fatto il ricorso di malattia professionale a febbraio ma ad oggi non ho ricevuto risposte. Anzi, il silenzio è negazione. Le consiglio comunque di sollecitare. Buonasera Dottore,ma come mi aveva detto qualche giorno fa,io ho avuto un indennizzo,non una rendita.

    Per cui a mio malincuore devo dire che inps e inail sono strutture di una nazione,dove le persone che lavorano onestamente NON sono tutelate,ma fregate da un sistema fatto a doc,dove si passano la palla e il cittadino rimane fregato. Grazie Dottore e buonasera. Non desista!

    Prima ricorso e poi, eventualmente e se sussistono i presupposti, azione legale! Buongiorno Dottore Nicolosi.

    Hai letto questo?CANZONI CDG SCARICARE

    Ho lavorato per una ditta edile fine ad ottobre, In tutto quel periodo ho contattato diverse mal attie ipoacusie bilaterali, epicondiliti,tendinite de la spalla, spondiloosteo artrosi, Si come mi hanno licenziato oltre 2 anni fa, sonno ancora in tempo a denunciare la malattia professionale? Buonasera Le patologie sono diverse tra loro. Scusi Dottore,non so se sto antipatico agli spam,oppure è il mio computer che è impazzito. Le ho posto un paio di quesiti,ma quando vado a vedere se mi ha risposto,le mie domande sono sparite.

    Poi a volte è come se avesse modernizzato il suo sito. Non vorrei che le arrivassero più volte le mie domande,non è che sono insistente, non so se le arrivano.

    Buona Giornata. In un periodo di circa 15 giorni praticamente non ho ricevuto nessun commento, probabilmente per un malfunzionamento che non sono riuscito ad identificare. Ora sembra si sia rimesso in funzione tutto, ma non so il perchè.

    Reinvii il commento; spero che questa volta passi. Buonasera Dottore. Una settimana fa le ho fatto una domanda,per caso il mio messaggio è finito negli spam? Grazie Marco. Mi chiedevo infatti come mai, negli ultimi giorni, i commenti erano quasi inesistenti. Ancora non ho risolto il problema non sono un informatico , ma comunque riprovi ad inviare. Se si,in che percentuale. Grazie Dottore. Ma attenzione. Grazie dottore.

    Ha fatto un tentativo di pulizia ed ora sto facendo 3 mesi di antibiotico nella speranza di un successo. Grazie Dottore e Buona serata. Quindi la risposta è affermativa. Buongiorno Dottore,volevo chiederle,visto la sua grande professionalità,se poteva spiegarmi che differenza cè tra malattia professionale e invalidità civile. Io non voglio tenere 2 piedi in una scarpa ma almeno vorrei che non mi fosse tolto il tesserino per il parcheggio invalidi.

    Grazie Dottore per la risposta. La differenza è notevole e in alcuni casi esistono delle incompatibilità. Le leggi che le regolano sono differenti e sono molto differenti anche i benefici ottenibili. I problemi, a mia conoscenza, non nascono per i benefici accessori, tipo quello del parcheggio per soggetti con ridotte capacità motorie, ma solo per i benefici economici.

    Un accertamento amministrativo, ad esempio se il datore di lavoro ha presentato la denuncia di malattia profesisonale. Quindi in successione un accertamento medico ed un accertamento tecnico. Se il datore di lavoro non da informazioni o se indica valori di esposizione al rumore al di sotto di una certa soglia, il medico INAIL deve chiodere la pratica negativamente. Per il medico occorre dimostrare un dolo e questo è veramente difficile. Infarto sono stato trasportato in ospedale al pronto soccorso per le cure del caso e poi successivamente sono stato ore reato con tre bypass.

    Cosa ne pensa e come mi devo comportare? Grazie anticipatamente. Da un punto di vista formale non è difficile, difficile è poi riuscire ad ottenere il riconoscimento. Naturalmente a distanza non sono in grado di giudicare se effettivamente sussistono i presupposti per un accoglimento. Cosa mi consiglia oltre forse a cambiare lavoro,qualora qualcuno assuma anziana di 52 anni??? Si deve fare un ricorso con richiesta di visita collegiale e generalmente i patronati meglio organizzati hanno un medico che cura questo tipo di pratiche.

    Salve Dottore. Ora mi chiedo come mai? Quindi tutto si gioca su questo punto. Buonasera, sono un pubblico dipendente. Lei potrebbe informare il medico competente quando farà la visita periodica che spero che le facciano fare!

    Altrimenti non è tenuto. Libretto sui diritti del malato Filos, l'assistente virtuale sui diritti Quando un figlio è malato Pensione di inabilità e assegno di invalidità civile Indennità di frequenza Esenzione dal ticket Consigli al datore di lavoro Parrucche per pazienti oncologici. Punti informativi Donne straniere e tumori. Come aiutarci Dona il 5x Per le aziende Servizio civile. Attività nel sociale Progetti Convegni Contattaci Questionari. La denuncia di malattia professionale.

    Informazioni aggiuntive Scarica il libretto in pdf:. Letto volte. Torna in alto. Nelle denunce devono essere obbligatoriamente indicati, oltre agli altri, anche: il numero identificativo del certificato medico; la data di rilascio del certificato medico. Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti. Iscriviti ora.

    Condividi questo post:. E riapre tra i medici lontani interrogativi: la convenzione con Inail vige o era stata disdettata nel ? Un problema è risolto. I sindacati dei medici di famiglia hanno spiegato che il medico, anche in forza di sentenze Tar, è libero di aderire o meno alla convenzione con Inail.

    Sul punto come vedremo resta incertezza. Non è stata invece fatta chiarezza sul se un certificato spedito da medico accreditato nel sistema vada sempre considerato libero professionale.